Ci voli futtuna macari a friiri l’ova

Ci voli futtuna macari a friiri l’ova
Ci vuole fortuna anche a friggere le uova

La sera torni a casa stanco da una faticosa giornata di lavoro e non vedi l’ora di fare uno spuntino veloce, per poterti finalmente rilassare in una comoda poltrona, sonnecchiando davanti alla TV? Niente di meglio che due uova al tegamino, un’insalata, un po’ di formaggio, la frutta e sei a posto: una cenetta rapida, gustosa e sostanziosa che fa proprio al caso tuo.
Metti l’olio in un tegame a scaldare sul fuoco e già pregusti il momento in cui potrai intingere piccoli pezzettini di morbido pane nel rosso del tuorlo (il tuo preferito), per poi passare al bianco dell’albume, reso più saporito dalla doratura di una leggera frittura eseguita a puntino, che ti fa venite l’acquolina in bocca. L’olio è caldo al punto giusto e non resta altro da fare che un piccolo movimento del polso per rompere il guscio e versarne il contenuto. Ma l’operazione non riesce e in padella ti ritrovi una massa informe: a quel punto capisci con sgomento che ti dovrai accontentare di due semplici uova strapazzate.
È proprio vero, nella vita poco o niente dipende da noi e, se la fortuna non ci assiste, non possiamo essere sicuri nemmeno di poter mangiare “due belle uova al tegamino”.

uova - Cucina di Sicilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.